Leva finanziaria, come sfruttare i margini

I margini sono degli strumenti molto utili che consentono di fare delle operazioni cosiddette “in leva” applicando il concetto di leva finanziaria comune alla maggior parte dei broker che troviamo in giro.

Ma cosa è il margine ?

Un margine rappresenta una sorta di prestito o deposito che il broker accantona sul conto del trader a garanzia dell’investimento, in pratica poiché consente di operare in leva e quindi accedere ad una serie di operazioni molto più alte del denaro che si ha sul conto di trading deve cautelarsi in qualche modo da possibili perdite.

La leva finanziaria, come saprete, consente di commerciare sulle valute su un volume molto più “alto” di quello che si potrebbe. A che serve questo ? Semplicemente a sfruttare delle opportunità di mercato che altrimenti andrebbero perdute.

Fare operazioni in leva

Fare operazioni in leva

Facciamo un esempio : un trader individua una opportunità di investimento ed è fiducioso che da questo operazione avrà un grande ritorno ma non ha il capitale sufficiente per affrontare l’operazione. Il broker da parte sua da fiducia concedendo un “margine” e consentendogli l’operazione in leva.

Esempio pratico

Supponiamo che l’investitore abbia 5.000 euro sul conto di trading e l’intermediario gli conceda ad esempio un margine del 5%. Con questa leva il trader potrà aprire posizioni fino a 100.000 euro cosa che non potrebbe fare, la restante parte viene concessa dal broker che metterà la quota capitale mancante. Ovviamente il rischio di questa “esposizione” verrà pagata in caso di fallimento della perdita del capitale dell’investitore che comunque non può andare sotto a quanto ha di liquidità.

La leva è un moltiplicatore che in pratica consente di operare fino a N volte il valore del suo portafoglio, il margine viene ovviamente accantonata dalla società che fornisce la piattaforma di negoziazione come protezione e garanzia.

I rischi connessi

Ovviamente le operazioni in leva sono molto utili ma vanno usate con molta cautela anche perchè aumentano il rischio degli investitori, chi è all’inizio non dovrebbe ad esempio eccedere in questo tipo di operazioni, tuttavia chi è esperto può beneficiarie di margini elevati e fare soldi.

Ovviamente quello che cambia quando si commerciano valute sono i tassi, se questi vanno a favore del trader i possibili guadagni sono davvero alti grazie al fatto di avere a disposizione un capitale aggiuntivo.

Quanto margine concedono i broker tradizionali

E’ ovvio che gli intermediari del mercato nazionale ed estero non consentono operazioni che li esporrebbero a troppi rischi, ricordiamoci che le leve possono essere delle armi a doppio taglio se usate male dunque non sono consigliabili a tutti i trader.

In genere un broker concede di negoziare fino ad un massimo del doppio del proprio patrimonio per evitare di accumulare debiti.

Prima di scegliere un sito con cui negoziare assicuratevi che eventuali saldi negativi vengano coperti dalla società con cui state commerciando valute.

Lascia una risposta

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligator sono marcati come *

*
*